Comune di Atri

Chiarimenti in merito ai contributi per le riparazioni dei danni subito a seguito degli eventi metereologici del gennaio 2017.

Comune di Atri - Città d\'arte
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
venerdì 03 aprile 2020
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » Chiarimenti in merito ai contributi per le riparazioni dei danni subito a seguito degli eventi metereologici del gennaio 2017.
Chiarimenti in merito ai contributi per le riparazioni dei danni subito a seguito degli eventi metereologici del gennaio 2017.
Avviso importante
Data di inizio pubblicazione: 18-02-2019
Data di fine pubblicazione: 15-03-2019

Chiarimenti in merito ai contributi per le riparazioni dei danni subito a seguito degli eventi metereologici del gennaio 2017.
Si ricorda ai cittadini interessati che ai sensi dell’Allegato 1 approvato con delibera del Consiglio dei Ministri del 06/09/2018 art. 3 che i contributi riportati negli elenchi pubblicati sono da intendersi come importi massimi che saranno concessi come segue:
1. Nel caso di abitazioni danneggiate saranno:
- fino all’80 % della spesa sostenuta o da sostenere nel caso di danni subiti da una abitazione principale del proprietario. Pertanto resta a carico del beneficiario del contributo l’importo residuo pari al 20 %;
- fino all’50 % della spesa sostenuta o da sostenere nel caso di danni subiti da una abitazione diversa da quella principale del proprietario. Pertanto resta a carico del beneficiario del contributo l’importo residuo pari al 50 %;
- nel caso di parti comuni il contributo è concesso fino all’80% se alla data dell’evento calamitoso vi era nel condominio almeno un’abitazione principale di un proprietario, ovvero, in caso contrario, fino al 50% del contributo richiesto. Pertanto restano a carico del beneficiario del contributo gli importi residui pari rispettivamente al 20% ovvero 50%.

2. Nel caso di abitazioni distrutte e da ricostruire in sito o nei casi di delocalizzazione previsti, gli importi riconosciuti saranno:
- fino all’80% per l’unità destinata, alla data dell’evento calamitoso, ad abitazione principale del proprietario. Pertanto resta a carico del beneficiario del contributo l’importo residuo pari al 20 %;
- fino al 50% per l’unità destinata, alla data dell’evento calamitoso, ad abitazione diversa da quella principale del proprietario. Pertanto resta a carico del beneficiario del contributo l’importo residuo pari al 50 %.

3. Nel caso di immobili destinati ad attività economiche e produttive (escluso quelle agricole che risultano ad oggi ancora sospese) , gli importi riconosciuti saranno:
- fino al 50% per la ricostruzione o delocalizzazione, il ripristino strutturale e funzionale dell’immobile. Pertanto resta a carico del beneficiario del contributo l’importo residuo pari al 50 %.
- Fino all’80% per il ripristino o la sostituzione dei macchinari e delle attrezzature danneggiate o distrutte. Pertanto resta a carico del beneficiario del contributo l’importo residuo pari al 20 %;
- Fino all’80% per l’acquisto di scorte di materie prime, semilavorati e prodotti finiti danneggiati o distrutti . Pertanto resta a carico del beneficiario del contributo l’importo residuo pari al 20 %.

Infine si ricorda che i contributi saranno concessi previa dimostrazione dei lavori eseguiti e delle spese sostenute. Tuttavia per gli ulteriori chiarimenti e modalità esecutive siamo in attesa di apposite direttive da parte degli Enti competenti sovraordinati.

Ufficio Urbanistica

Condividi questo contenuto

Notizie e Comunicati correlati

Rifiuti
Al fine di gestire l'emergenza sanitaria in corso ed attuare le procedure necessarie al contenimento del contagio Covid-19, tenuto conto delle raccomandazioni e dei protocolli emenati nei vari DPCM da ....
mar 24 mar, 2020
COVID
A seguito del parere Prot. AOO-ISS 12/03/2020 0008293 dell'Istituto Superiore della Sanità sulle modalità di conferimento e raccolta dei rifiuti prodotti nelle abitazioni di pazienti positivi ....
lun 16 mar, 2020
Smaltimento rifuti in periodo di quarantena (Coron
Si allega un semplice ed utilissimo vademecum che illustra alla cittadinanza come gestire la raccolta differenziata in questo periodo di emergenza.
dom 15 mar, 2020
AM Consorzio Sociale - Rifiuti
L’Azienda AM Consorzio Sociale, attraverso un comunicato, informa la cittadinanza di essersi adeguata alle procedure previste dagli ultimi DPCM in materia di prevenzione del “Coronavirus Covid-19” ....
gio 12 mar, 2020
BONUS FACCIATE
             Si informa la cittadinanza che a seguito dell'approvazione della Legge di Bilancio 2020 (L. 160/2019) è stata introdotta la possibilità di ....
gio 05 mar, 2020
- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Atri è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB Srl www.internetsoluzioni.it